rytrujtykiyhk

Visura catastale: di cosa si tratta?

La visura catastale si rivela uno dei documenti necessari per affittare o vendere casa, per effettuare modifiche all’immobile per alcune pratiche edilizie, per l’allaccio delle utenze elettriche o del gas, per le successioni e per il calcolo di alcuni tributi. E’ un documento importante per conoscere alcune informazioni circa i nostri immobili (appartamento, casa, villa, terreno, garage, cantina, ufficio etc.). Viene rilasciata dall’Agenzia delle Entrate (anche tramite servizi online), che può effettuare controlli ed accertamenti su terreni ed immobili per fini fiscali. Si tratta di un certificato molto utile poiché permette di conoscere tutti gli aspetti inerenti ad un bene, in modo da valutarne costi e rischi nelle attività di compravendita.

La visura permette inoltre al richiedente di calcolare le eventuali imposte di successione, di ricavare i dati necessari alla redazione di atti e certificazioni, per richiedere nuove utenze ed anche ai fini della dichiarazione dei redditi. Nello specifico la visura permette di acquisire: i dati anagrafici delle persone fisiche o giuridiche intestatarie dei beni immobili, la mappa catastale dei terreni e le planimetrie urbane e gli atti di aggiornamento catastale. Le informazioni catastali, ad eccezione della consultazione delle planimetrie catastali che è riservata esclusivamente agli aventi diritto sull’immobile o ai loro delegati, sono pubbliche e dunque l’accesso è consentito a tutti.

Per richiedere la visura catastale di un determinato immobile o terreno è necessario essere a conoscenza dei dati anagrafici del soggetto proprietario, ovvero dei dati catastali dell’immobile o dell’indirizzo di ubicazione dello stesso. Si tratta di un documento formale per il quale occorre una specifica richiesta, che può essere effettuata secondo diverse modalità, anche in via telematica, comodamente da casa. Il servizio è gratuito se a richiedere la visura catastale è il titolare dell’immobile o del terreno per il quale viene richiesta la visura. Se diversamente, occorre pagare il tributo speciale catastale.